NOGARA SERGIO

Nasco a Milano nel 1962 e fotografo da sempre. Ho iniziato rubando la Ferrania di mio padre fino a quando intorno ai quindici anni sono riuscito, in occasione di qualche promozione, a farmi regalare la prima reflex, man mano corredata negli anni con vari obiettivi e accessori, e che era diventata la mia immancabile compagna delle uscite con gli amici o al circuito di Monza a fotografare auto e corse, sempre in bianco e nero, per poterle sviluppare e stampare nella cucina di casa che nottetempo trasformavo in camera oscura.
Inizio a valutare il digitale intorno al 2003, incominciando con una compatta Canon PowerShot G5, di cui non ero rimasto particolarmente soddisfatto ed era sempre affiancata dalla vecchia analogica, e successivamente con la prima reflex Canon D 400, marchio a cui sono tuttora con soddisfazione legato.
Purtroppo, negli ultimi anni a causa degli impegni lavorativi e personali non sono riuscito a dedicare alla fotografia il tempo che avrei voluto, concentrandomi particolarmente a praticarla durante i viaggi, che con mia moglie periodicamente facciamo, e in occasione di eventi, lavorativi o dietro richiesta di amici.
Ora prediligo fotografare i particolari, le persone, i gesti, le usanze, giocando con i colori e le geometrie, sempre un po' “rubandoli” e sempre con una mentalit√† fotografica analogica, ovvero con pochissima post produzione.
Non ho mai partecipato a concorsi, anche se alcune mie fotografie sono state segnalate nella galleria Canon e su alcuni siti di fotografia.
Ultimamente ho sentito la necessità di iscrivermi al circolo fotografico San Paolo, per potermi confrontare e condividere le mie immagini con altri appassionati.